Progetti

Casa Begnudini

Restauro conservativo e messa a disposizione di un alloggio per gruppi di volontari in Val Bavona.

Contesto del progetto

Dapprima con il relativo isolamento e poi grazie ad un’oculata tutela, la Val Bavona ha conservato nel paesaggio i segni di un incontro secolare e dinamico tra uomo e natura. Il parziale abbandono dell’agricoltura tradizionale pone nuove sfide nella gestione di un patrimonio paesaggistico di altissimo valore. Al fine di promuovere la conoscenza e l’attaccamento verso il territorio, la Fondazione Valle Bavona offre delle «vacanze attive» a gruppi di persone motivate a lavorare contribuendo alla gestione del paesaggio della Val Bavona. In particolare i volontari vengono coinvolti nella gestione di selve castanili, nel ripristino di muri a secco oppure come ausiliari nelle attività di sfalcio. Le giornate di lavoro nella cura del paesaggio vengono intercalate con visite della regione allo scopo di far conoscere la regione e ampliare l’esperienza.

Descrizione e obiettivi del progetto

La Fondazione vuole valorizzare Casa Begnudini (San Carlo) attraverso un restauro che permetta di trasformarla in un attrattivo campo base per gruppi di volontari. Il progetto si iscrive negli assi tematici «Turismo» e «Territorio» del Masterplan alta Vallemaggia e prevede da una parte il coinvolgimento e la responsabilizzazione della nuova generazione rispetto alla gestione del territorio della Val Bavona, dall’altra il consolidamento dell’offerta di «vacanze attive» migliorando le condizioni di alloggio per gli ospiti e risolvendo il problema del vitto.

Stato di avanzamento

Nel corso del 2020 verrà avviata la ristrutturazione interna. A partire dal 2021 l'alloggio sarà messo a disposizione dei gruppi.

Promotori

Fondazione Valle Bavona
Casella postale 30
6690 Cavergno
www.bavona.ch