Progetti

Eccellenze alpestri

Valorizzare gli alpeggi avvicinando il consumatore al luogo di produzione del formaggio.

Contesto del progetto

Il progetto di sviluppo regionale (PSR) Eccellenze alpestri si sviluppa nelle zone d’estivazione del Canton Ticino. Nel complesso gli alpeggi ticinesi produttori di latte, 84 secondo le statistiche della Federazione Ticinese dei Produttori di Latte (FTPL), trasformano annualmente circa 4’400 tonnellate di latte (vacca/capra) producendo circa 370 t di formaggio d’alpe. I produttori di formaggio d’alpe Ticinese DOP (Denominazione di Origine Protetta) sono 38. Essi producono annualmente 300 t di formaggio.

Descrizione del progetto

Il PSR Eccellenze alpestri considera in un unico progetto tutte le necessità della filiera e colma le lacune per permetterle di valorizzare il potenziale della sua attività e unisce nella stessa strategia di comunicazione produttori provenienti da tutta l’area di progetto, dando all’intera filiera un risalto maggiore all’interno del mercato. Il progetto comprende tre sotto-progetti e un progetto “trasversale”: 


  • La realizzazione di un “Centro d’affinamento del formaggio d’alpe” con il quale il produttore potrà collaborare per affinare il formaggio che non trova posto in cantina o che non può curare adeguatamente. Il centro si occuperà di affinarlo e di immettere sul mercato il formaggio a lunga stagionatura con la specificazione “Eccellenza alpestre”.
  • La “presentazione dell’economia alpestre al pubblico” con lo scopo di avvicinare il consumatore all’origine del prodotto creando varie possibilità di visita sugli alpeggi di produzione.
  • La “valorizzazione del siero d’alpe”, progetto pilota nell’ambito del quale su cinque alpeggi si affronta il problema della gestione del siero in esubero. Saranno applicate e valutate varie possibili soluzioni, dall’ingrasso dei maiali d’alpe fino all’installazione di sistemi di compostaggio.
  • Il “coordinamento della filiera e delle attività di marketing”. Nell’ambito del progetto sarà elaborato un chiaro concetto di comunicazione che accomuna tutti e tre i sotto-progetti e con il quale si intende migliorare e potenziare la comunicazione della filiera del formaggio d’alpe.

Obiettivi del progetto

Il sotto-progetto “Presentazione della cultura alpestre al pubblico” si iscrive nell’asse tematico “Turismo” del Masterplan alta Vallemaggia. Esso mira ad avvicinare il consumatore all’origine del formaggio alpestre creando delle possibilità di visita e di esperienza sugli alpeggi di produzione attraverso dei “sentieri agrituristici alpestri”, così da incoraggiare il consumatore a cogliere il valore aggiunto dato dalla conoscenza dell’origine e dei processi di produzione dei prodotti acquistati. Ogni percorso sarà contraddistinto dalle particolarità date dalle strutture e dalle persone coinvolte. Una strategia di presentazione, comunicazione e marketing comune permetterà di riconoscere l’appartenenza dei vari sottoprogetti al progetto globale.

Risultati

  • Nel gennaio 2019 è stata avviata la tappa di progettazione di dettaglio dell’intero progetto (“tappa relativa alle basi”).
  • Nell’ambito di questa tappa è stato lanciato un test di stagionatura con alcuni formaggi d’alpe in una cantina d’affinamento comune presso Cetra Alimentari SA. I primi risultati, riguardo sia la qualità del prodotto sia l’esito della vendita, sono promettenti.
  • La realizzazione è prevista per inizio 2021.

Promotore

Consorzio STEA-CETRA ALIMENTARI SA
c/o Società Ticinese di Economia Alpestre
6745 Giornico

+41 (0)79 378 26 31
stea.ch
cetra.ch