Attività

Area camper sperimentale a Bignasco

Una soluzione pratica nel rispetto del territorio e della natura

Foto: MAVM

La crisi sanitaria legata al Covid-19, oltre a tutte le limitazioni che comporta, ha spinto sempre più persone a riscoprire il territorio ticinese ed in particolare le valli, luoghi in cui la natura la fa da padrona e dove tra l’altro la distanza sociale è molto più facile da rispettare. In questo contesto la Vallemaggia è divenuta meta privilegiata dei turisti ticinesi e confederati che affollano le attrazioni più conosciute della regione.

Tra queste una delle più apprezzate è la Val Bavona, un territorio che si apre a nord-ovest di Bignasco e Cavergno come un profondo solco nella catena alpina. Il fondovalle che va da Cavergno (450 m s.l.m.) a San Carlo (950 m s.l.m.) è una striscia lunga una decina di chilometri che occupa 14 km2, cioè la decima parte del territorio. Valle stretta, con i versanti dalle pareti rocciose che si drizzano in verticale per centinaia di metri, la Bavona è un paesaggio frutto del secolare rapporto tra natura e uomo, che è riuscito a costruire nuclei che hanno raddolcito un ambiente selvaggio.

Questa valle unica in tutto l’arco alpino presenta oggi un equilibrio delicato e soffre a causa dell’elevato flusso di veicoli motorizzati che vi si addentrano. Ci appelliamo dunque alla sensibilità di vive la Vallemaggia invitando a visitarla sfruttando i trasporti collettivi esistenti (si veda il sito di AutoPostale) e soprattutto a evitare di sostare in Val Bavona con camper e caravan che rischiano di rovinare il fragile equilibrio di un ambiente che è patrimonio comune.

Per questo motivo il Comune di Cevio, in stretta collaborazione con il Patriziato di Bignasco proprietaria del terreno, ha istituito un’area camper sperimentale con servizi igienici, acqua potabile e servizio di sorveglianza. La stessa rappresenta una concreta alternativa al campeggio abusivo e può essere fruita pagando CHF20 per notte (alle quali si aggiungono le tasse turistiche di CHF3 per persona per ogni notte). Si raccomanda ai gentili ospiti di utilizzare l’area di sosta con rispetto degli altri utenti, della popolazione residente, del territorio e della natura in generale. Grazie!

Comunicato di polizia (scarica il PDF).

Per maggiori informazioni:

 

Comune di Cevio

Via Pretorio 4

6675 Cevio

cancelleria@cevio.ch

091 759 00 10 (per urgenze 079 964 66 67)