Progetti

Ristrutturazione Pensione Alpina

Valorizzazione dello storico ritrovo secondo gli standard attuali per le capanne alpine.

Contesto del progetto

Cimalmotto (frazione del Comune di Campo Vallemaggia) si trova lungo un sentiero di importanza regionale che porta da Bosco Gurin, attraverso il Passo Quadrella, a Cimalmotto; da lì all’Alpe Sfille e, attraverso il Passo della Cavegna o il Passo Pianaccio, in Valle Vergeletto (alta Valle Onsernone). Nel Masterplan alta Vallemaggia questa regione viene considerata anche nel progetto “Via Alta della Vallemaggia” in cui si pianifica la continuazione dell’attuale Via Alta  dal suo arrivo a Fusio, attraversando la Valle nella regione Cristallina – Robiei e ripercorrendola sul lato opposto fino a tornare a Locarno.

Attualmente, partendo da Bosco Gurin in direzione sud l’alloggio per escursionisti (capanna, rifugio) più vicino è la capanna Alpe Arena in Val Vergeletto che si trova a 15 km, 1400 m di dislivello e 7 ore di cammino di distanza. Cimalmotto si presterebbe pertanto perfettamente come tappa intermedia. Il villaggio offre alcune possibilità di pernottamento con uno standard relativamente elevato rispetto alle richieste dell’escursionista medio (Locanda Fior di Campo, Campo Vallemaggia).

Descrizione e obiettivi del progetto

Questo progetto si iscrive nell’asse tematico Turismo del Masterplan alta Vallemaggia e prevede la ristrutturazione della «Pensione Alpina» di Cimalmotto quale struttura di alloggio orientata ad ospitare escursionisti, gruppi e anche famiglie. Lo standard previsto è quello delle moderne capanne alpine e sono previsti indicativamente 40 posti letto, servizi al piano, cucina e refettorio. A livello di gestione si prevede (almeno) il servizio di mezza pensione.

Stato d’avanzamento

Dopo aver chiarito la destinazione, il promotore intende dare mandato a un progettista per valutare le possibili varianti ed elaborare un preventivo. In seguito andranno cercati i fondi per la realizzazione (investimento stimato: CHF 1 mio).